ERASMUS

Il nostro Istituto ha una lunga tradizione con i gemellaggi all’esterno, è dal 2009 infatti che partecipa al progetto Comenius e a partire dal 2019, grazie al finanziamento dell’ Unione Europea, ha preso parte al progetto Erasmus+ .

Erasmus+ è il Programma dell’Unione Europea per L’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport. Le scuole partecipanti hanno la possibilità di collaborare con altre scuole europee in un progetto su una tematica di interesse comune, collegata a una o più priorità europee rilevanti per il settore della scuola, e di effettuare mobilità di alunni e staff presso le scuole partner. La partecipazione a questo tipo di partenariati e alle sue mobilità rappresenta per la scuola un’opportunità di cambiamento in una dimensione europea, per stimolare processi di innovazione e miglioramento e promuovere i valori dell’inclusione e tolleranza.

Il nostro progetto “European Schools stand against Bullying” ha come obiettivo la presa di coscienza del fenomeno del Bullismo e del Cyberbullismo diventati oramai un fenomeno globale. Attraverso strategie di buone pratiche si cercherà di dare delle risposte su come affrontare il problema.

I partner del progetto sono Scuole Secondarie pubbliche:

– Scoala Gimnaziala Nr 51 Bucharest Romania; Scuola capofila

–  Scuola Secondaria 1° Cocchi-Aosta Todi;

– Sehit Polis Mehmet Celik Ortaokulu Smirne Turchia;

– Agrupamento de escolas Dr Antonio Augusto Louro – E.B 2,3 Seixal Portogallo;

– Gymnasio Platania Grecia.

I nostri studenti avranno l’opportunità di incontrare ed interagire personalmente con i loro compagni europei, di lavorare insieme in gruppo, di documentarsi riguardo la cultura materiale, immateriale e il patrimonio naturale delle nazioni partner attraverso concrete esperienze, l’osservazione e la riflessione.

Gli obiettivi del nostro progetto:

– Sviluppare la consapevolezza dell’esistenza, da parte degli alunni, degli insegnanti e delle famiglie, dei fenomeni legati al bullismo a scuola, in tutti i suoi molteplici aspetti, attraverso la promozione di cinque valori chiave: rispetto, amicizia, empatia, pace e apertura verso le altre culture;

– Acquisire strumenti, abilità e competenze di cittadinanza attiva per contrastare fenomeni di disagio scolastico e fallimento dell’istruzione (che potranno condividere e divulgare tra pari) attraverso la conoscenza delle buone pratiche messe in campo da ciascuno dei partner europei del progetto;

– Sviluppare competenze di cittadinanza attiva e inclusione sociale;

– Migliorare e potenziare in alunni e insegnanti, la conoscenza dell’inglese e le competenze tecnologiche;

Sono previste 5 attività di insegnamento/apprendimento/formazione che vedranno la mobilità di alunni e docenti, così come da calendario:

C1 in Romania: Novembre 2019

C2 in Portogallo: Gennaio 2022

C3 in Turchia: Marzo 2022

C4 in Italia: Aprile 2022

C5 in Grecia: Maggio 2022

La durata del progetto era in origine di 24 mesi a partire dall’anno scolastico 2019/20 ma a causa dell’epidemia COVID 19 è stato chiesto un prolungamento di ulteriori 12 mesi. Gli studenti interessati dalla mobilità e/o dall’accoglienza dei loro compagni europei (circa 50) saranno selezionati sulla base di precisi criteri tenuto conto della loro piena disponibilità ad effettuare l’esperienza.

 

 

https://erasmusbullying.weebly.com/

 

Ultimo aggiornamento

14 Dicembre 2021, 02:45